Di bianco

Roberto Pieraccini - Venezia

Roberto Pieraccini – Venezia

Radiosi di bianco il colletto
la giacca
braghe poggiate sui fianchi
le scarpe coi lacci
non so i calzini, ho dubbi sul bianco degli occhi
e i capelli radi, di sotto la falda
del panàma sformato
di bianco.

Val bene un ultimo affaccio, Venezia
uno sguardo caparbio di luce
a cercare bellezza
nel bigio il marubio fa cerchi sull’acqua
bimbe fresche di letto
sazie d’amore vanno per ponti
a ciacolare di morosi e di amanti
bianche le notti
prodezze di remo, muscoli tondi.

Bellezza la guardi senza sfiorarla
non importa di donna o ragazzo
la guardi in boccio aprire la carne
scostare il velo
messo lì apposta per farsi toccare
barriera di anni, il timore del vizio
piega lo sguardo
ma è solo bellezza
chiara bellezza che sfugge
in riflesso
nel verde malato dell’acqua.

Bellezza ti guarda
si scioglie in velo di bianco
bellezza risana, candeggia
stira le pieghe, dà forma
drizza lo sguardo
bellezza leggera
l’incontro a passo di danza
Bellezza ti prende la mano
ultima stretta
si scioglie
in velo di bianco.

_________________________________________________________
Franco A. Canavesio – Di bianco – 21 maggio 2014
Foto: Roberto Pieraccini – Venezia – 2012

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...