Ora basta

orti

Ora basta con il minimo vitale degli orti di città
e l’acqua nelle vasche che va in aria
sempre la stessa
grazie a un motore

ne ho a basta anche dei fiori sfacciati dei cimiteri
sbagliati in ogni stagione
e del pianto
che cola sul marmo il calcio delle ossa

una rivolta la zappa nell’aiuola
zolle
steli
e il plop del tappo

sereno assisto lo zampillo
che muore
sacrificherò anche il pesce rosso nato con due code
insieme ai cespugli di salvia e rosmarino
e i loro odori
imbastarditi di gasolio

via via
lo schermo anti u-vi dal sole
e che inizi il processo di monda
di terra e fanghiglia

Mi rimbomba dentro il basta
sospeso quanto basta
prima del dopo

No no
fuori tempo
troppo presto
l’indizio di un cespo di viole

____________________________________________________________
Franco A. Canavesio – Ora basta – 11 ottobre 2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...