Ad ogni fiato

Fang Lijun – da “Il precipizio sopra le nuvole”

Da poco il mattino è cosa normale
il risveglio respira nell’occhio del cielo
la stanza scompare,
il corpo spinge a ogni fiato
i muri distanti
ormai al confine del campo stellare.

Col chiaro, i graffi delle cose fatte
e da fare, sfumano in intreccio
leggero, rete per stelle e farfalle,
rinasce il bruco dell’istante iniziale
volo nuovo, vecchio ogni giorno
del poco tempo di un battito d’ali.

___________________________________________________________________
Franco Antonio Canavesio – Ad ogni fiato – 6 luglio 2013
Fang Lijun – da “Il precipizio sopra le nuvole”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...