Sentinelle

Sentinelle

Una notte passata in bianco
sul crinale è un tremore di spalle
sentinelle con mossa elegante
scrollano di dosso il mantello

sfarina in soffi la neve
scuri si torna di guardia

_______________________________________________________________________
Franco Antonio Canavesio  –  Sentinelle  –  7 dicembre 2012

Coast to coast

Coast to Coast – Route 66

Mi dici che ti manca il respiro
hai bisogno di spazi immensi
segnati da un nastro dritto
di strada con tanta polvere e sole

e ti muovi sicura sui tacchi
nella tua promenade NewYorkese

Qui la distanza non si conta a giornate
passate in sella a un cavallo
l’occhio trova sempre una casa, una pianta
un buon motivo d’indugio
per fermarsi e fissare un paletto

mai volesse qualcuno misurare
quanto cè da qui all’infinito

Preferisco andarci a piedi
seguendo le curve d’asfalto
ogni tanto taglio dritto sui campi
per sentire l’odore dell’erba
e insieme far perder le tracce

La mia direzione è il sud
viaggio a piccole tappe
con la luce diretta negli occhi

questo è il mio coast to coast

_________________________________________________________________________
Franco Antonio Canavesio – Coast to coast – 26 settembre – 22 novembre 2012

Fatale fu

Onda d'oro - Itinerari d' Oriente  di Renzo Rossotti

Onda d’oro – Itinerari d’ Oriente di Renzo Rossotti

Fatale fu la veste di velluto …

Questa volta l’elemento determinante a spingermi all’acquisto di un libro sul tavolo dei remainders di Fogola  è stato il tatto, fatale lo sfiorare quella copertina in velluto di casimiro vinaccia, impresso in oro!
Un volume d’arte in edizione limitata, centocinquanta copie (la mia è la centoquindici) numerate a mano,edito nel 1981  da Corsi Editore in Santena, per le stampe di Rosada Arti Grafiche di Torino (editore e stamperia sono scomparsi entrambi da tempo). Carta splendida, stampa a mano, quaranta dettagliate incisioni della seconda metà dell’ottocento con il prezioso commento di Renzo Rossotti  e lo stato di conservazione è quasi perfetto.

Il tutto a trenta euro ( altre copie  sono disponibili nelle librerie antiquarie on-line a 180 – 190 Euro, più spese di spedizione).

E il piacere cresce con la lettura.

Syncope

Gil Roman - Syncope - Bejart Ballet Lausanne

Gil Roman – Syncope – Bejart Ballet Lausanne

Improvviso il mancamento
faglia sul sentiero
non un piede messo in fallo
è la mente che spofonda
mentre il corpo si fa straccio

attimi sono ore
la luce nella testa
la vedo solo io
Memoria o creazione

immagino rivedo sto inventando
tutto insieme

poi ritorna il pulsare
nelle orecchie

musicale
contrattempo

sono vivo ero vivo
anche prima
più che adesso

confusione

_____________________________________________
Franco Antonio Canavesio – Syncope – 4 Dicembre 2012
Gil  Roman  –  Syncope  –  Bejart  Ballet  Lausanne

Preventivi

Preventivi

Preventivi per barricarsi dentro
pivicì armato e vetro
a bloccare l’acqua e il vento
stop
anche al rumore
e la scatola chiusa è perfetta

fioca la luce che entra
una lampada starà accesa di giorno
tanto con i led si risparmia

un vantaggio per gli occhi
il chiarore costante
diffuso e senza le ombre

Nel silenzio atmosfera ideale
anche l’odore non si mischia ad altri
e il triplo strato è garante
che la peggiore buriana
non mandi i vetri in frantumi

Costa caro questo asfissiare
a norma in sicurezza
ma le leggi mi spingono a farlo
metà lo paga il fisco
mal che vada andrà agli eredi
rimborso

del cinquanta per cento

Poi sei venuta in soccorso
col tuo innato buon senso
una soluzione da tempi di crisi
guarnizioni di spugna agli infissi
una maglia pesante indosso
spostare il mio tavolo al sole
e non serve più neanche la luce

preventivo vincente
risparmio

del cento per cento

__________________________________________________
Franco Antonio Canavesio  –  Preventivi  –  21 Novembre 2012

Germogli d’inverno

germogli meno sat

Quel germoglio fuori stagione
è un vecchio d’inverno
memoria perduta il colore
di tenero ha solo il riflesso
dei raggi filtrati di bruma

l’ho cinto con vasi in rigoglio
che possa imparare il verde
perenne di foglie in amore
un tocco a sfiorare col dito
il bisogno di futuro

che preme
dentro

_____________________________________________________
Franco Antonio Canavesio – Germogli d’inverno – 2 dicembre 2012