Dittico per mio padre

Colori del suk

A mio padre.

Di lui due ricordi, uno recente, l’altro dell’infanzia.
Egualmente vividi.

 

Che fine ha fatto la scatola di legno
i tubetti spremuti a metà
e il vaso finto Gallé
con i pennelli di martora, a bagno
beauty farm all’ essenza di pino.

Rivedo lo studio , i butin delle chine
penne e pennini , dalle tue mani
fantasia a puntini
sul tavolo le sabbie e i cartoni
spettacolo le polveri di ogni colore
trovate al mercato di Assuan.

Mi manca tuo sapere artigiano
e il tornare la sera
colorato come un indiano
fin dentro le orecchie.

___________________________________________________________________

____________________________________________________________________

Viale d'inverno

Viale d’inverno

 

Da bambino
nel tempo dei rami spogli
chiedevo a mio padre il perchè
del denudarsi all’arrivo del freddo
io avevo indosso il cappotto
alla micia il pelo cresceva più folto
e l’albero, no.

Non era imbarazzo il silenzio
il tempo giusto a dare risposte
capaci di rigirarmi con le gambe all’insù

Il verde ti sembra un vestito
ma anche d’estate l’albero è nudo
le foglie sono la pelle e il polmone, sottile

D’inverno restano le ossa, si rannicchia
appena respira, con la corteccia
come tu, appallottolato nel letto
se ti scopri di notte
e aspetti che mamma venga a scaldarti
tra le sue braccia.

Anche per questo amavo andare
per mano a mio padre.

Mio padre ed io

_______________________________________________
Franco Antonio Canavesio – Mi manca – 21 dicembre 2012
Franco Antonio Canavesio – Per mano – 21 dicembre 2012

Annunci

2 thoughts on “Dittico per mio padre

  1. Negli ultimi anni aveva un laboratorio di riparazione di elettrodomestici (dove avevo lavorato anch’io negli anni del Poli) ma in precedenza era stato collaudatore di motori d’aviazione e a seguire riparava motocicli e moto che erano state la sua passione giovanile (fino agli anni ’80, al Museo dell’ Automobile, era esposto un prototipo di moto da lui costruita insieme ad un ingegnere torinese subito dopo la guerra).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...