Sul lago

Eravamo a pesca insieme, mio padre ed io, a Bohinj, sul lago. Quella trota navigava sicura nelle acque trasparenti, incurante delle nostre esche. Poi l’aggancio, la battaglia, vinta e la clemenza.

Come sul lago dorato
anche noi avevamo un mito
da sfidare con armi celate nell’esca
non una gara, alleanza tra padri e figli
stretta nel silenzio della riva.

Lo specchio a mercurio va in pezzi
col salto fuori dell’acqua
la furia strattona, non spezza
branchie a prendere l’aria
l’angoscia dell’ultimo guizzo.

Sguardo d’intesa tra noi
eccitati di ritrovata pietà.
Un colpo di coda
dilegua l’argento, vivo
sotto l’oro del lago.

____________________________________________
Franco Antonio Canavesio – Sul lago – Settembre 2012

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...