Swarovski

Vetri rotti e fondi di bottiglia
sono rozza barriera al fuggire
oltre il muro scassato dei ricordi.

Per volare non bastano le piume
incollate su braccia palestrate
se manca l’accoglienza del cielo.

Non ho scale snodate da salire
o alberi amici a far da ponte
non ho pala, bulldozer, dinamite.

Ho provato con un vecchio cacciavite
a grattare la calcina tra le pietre.
ma a sera, misuro la polvere a ditali.

Una notte, ancora una con la schiena
appoggiata sui mattoni, la luna trasfigura
in swarovski lame trasparenti frastagliate.

___________________________________________
Franco Antonio Canavesio – Swarovski – maggio 2012

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...